1) INTRODUZIONE

Questo documento ampio ed articolato, abbraccia molti aspetti operativi/amministrativi che le Associazioni Regionali e le Condotte sono chiamate a gestire.

E' stato pensato e redatto come atto concreto dell’essere “al servizio” della Rete ed il nostro intento è quello di alimentarlo e aggiornarlo nel tempo per renderlo un utile strumento a supporto delle nuove incombenze gestionali. Non abbiamo la presunzione di aver colto tutte le esigenze e di aver predisposto risposte sempre chiare e complete. Pensiamo invece che la concreta fruibilità di questo Manuale sarà alimentata nel tempo, dai vostri riscontri, suggerimenti e richieste, che ci impegneremo ad ascoltare con attenzione.

Abbiamo ritenuto utile fare qualche breve riferimento ad alcuni aspetti che sono alla base di adempimenti amministrativi e gestionali.
Il punto cardine è la trasformazione di ogni livello associativo in Associazione di promozione sociale, una tra le qualifiche di Enti del Terso settore. Qui troverete indicazioni chiare sul percorso di trasformazione, passaggi operativi delineati e semplificati ed altre indicazioni improntate alla massima praticità.

Il Manuale affronta infatti:

  • cenni al percorso oranizzativo di Slow Food da Chengdu a oggi (Capitolo 2: "Slow Food Italia: Una rete di nome e di fatto")
  • cenni e riferimenti normativi della Riforma del Terzo Settore nel contesto della nostra realtà associativa (Capitolo 3: "Terzo settore e il suo codice: ecco di cosa si tratta")
  • tutti i diversi passaggi amministrativi che sono richiesti per essere un membro della Rete ai sensi della Riforma (Capitolo 4: "Come si aderisce alla rete Slow Food Italia Aps")
  • indicazioni amministrative e gestionali per assolvere correttamente gli adempimenti dell'ente, ad esempio: in tema di trasparenza, privacy, contabilità e bilancio, libri sociali, gestione dei volontari ed altro (Capitolo 5: "Adempimenti per la gestione dell'ente")
  • indicazioni per l'iscrizione al Registro Unico Nazionale del Terzo Settore (capitolo 6: "RUNTS")

Il Manuale è pubblicato in libera consultazione per tutte le Persone di Slow Food. Abbiamo cercato, come detto, di agevolare e semplificare ogni passaggio operativo, ma crediamo importante che in ogni Ente che affronti il percorso di trasformazione, venga individuata una persona (ad es. il Tesoriere) che diventi l’interlocutore di ogni nostra azione di supporto, e che questa persona abbia adeguato tempo ed attenzione da dedicare alle necessarie fasi operative.

Buona lettura e buon lavoro!
per qualsiasi dubbio scrivi a [email protected]